Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Sport > Vibrante pareggio tra Real Grazzanise e Comp. Mariglianese (3-3)

Vibrante pareggio tra Real Grazzanise e Comp. Mariglianese (3-3)

domenica 29 aprile 2012, di redazione


Grazzanise - Il triplice fischio di chiusura le due squadre erano esauste per il caldo, le energie profuse per 90 minuti e per la tensione emotiva con la quale si erano affrontate.
Una battaglia, l’ennesima giocata allo stadio Massaro per la 26esima giornata del campionato di Prima Categoria dal Real Grazzanise e dal Comprensorio Mariglianese.
Su questo campo ogni gara è come se fosse l’ultima della vita, come oggi, anche perché i rossoblù ci mettono del proprio non sfruttando a dovere le occasioni create. E nella partita odierna, nel primo tempo soprattutto, a dispetto del blasone degli avversari accreditati di 15 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte e la bellezza di 67 reti segnate (nove alla malcapitata Rinascita Arpaia la settimana scorsa), il Real Grazzanise ha dato fondo a tutte le sue energie supplendo al divario tecnico con l’ardore agonistico.
Le cose si sono messe subito bene per i locali che al 2’ già si trovavano in vantaggio. Il numero 9 Parente A. scendeva veloce sulla fascia destra, crossava e riceveva nuovamente dal terzino Scuteri insaccando da un passo.
Il gol non fermava i rossoblù che continuavano ad attaccare. Nel giro di due minuti, tra il 5’ e il 6’ andavano tre volte alla conclusione ed era sempre Parente A. a mostrarsi il più pericoloso. Solo al 12’ gli ospiti si facevano avanti con Tascone che dall’estrema destra lasciava partire un tiro teso che si perdeva oltre il palo opposto della porta. I locali ribattevano e al quarto d’ora Parente L. sprecava una buona occasione tirando debolmente appena fuori dell’area con Parente A. tutto solo sulla destra.
La partita procedeva ad alti livelli agonistici con interventi a volte piuttosto duri. Al 23’ veniva ammonito Barbaro. Al 29’ punizione ripetuta per gli ospiti dal limite dell’area ma al 34’ il Grazzanise pervveniva al raddoppio ancora con Parente A. che raccoglieva un passaggio dal solito Scuteri sceso velocemente palla al piede sulla fascia sinistra.
Ammonizione al 38’ per Pignatelli ancora per gioco falloso. Il Comprensorio Mariglianese non si arrende. Cerca di organizzarsi e fa il suo gioco senza pause e con ritmo costante. I suoi sforzi vengono premiati al 40’ quando su mischia conseguente a calcio d’angolo accorcia con Canditone. Subito dopo Vassallo sostituisce Baodvin. Il Grazzanise si disunisce un po’, la stanchezza fa capolino e le distanze si allungano. Gli ospiti macinano il loro gioco e al 40’ pareggiano proprio con Vassallo su una percussione centrale sulla quale i difensori non riescono a liberare.
Si va al riposo sul 2-2 ma le occasioni per i locali sono state numerose. Parente A. sulla destra e Scuteri sulla sinistra sono stati due spine nel fianco della squadra ospite la quale, comunque, non ha mai mostrato segni di cedimento, ribattendo colpo su colpo e cercando triangolazioni lunghe.

Il secondo tempo cambia il volto della partita, giocato sul filo del nervosismo di cui sono testimonianza le numerose interruzioni di gioco, gli accenni di scontro e le sanzioni comminate dall’arbitro. Eppure al 5’, nel giro di un minuto prima Parente A. per i locali e poi Vassallo per gli ospiti affondano i loro colpi ma senza far male. Subito dopo espulsione per D’Agostino che lascia la squadra in dieci nel momento di maggiore bisogno, quando le energie sono in fase di esaurimento. Espulsione per proteste anche per un componente della panchina e intanto le manovre del Mugnano City sono coronate al 20’ dal gol del vantaggio di Pignatelli, poi la partita va avanti spezzettata da sostituzioni e ammonizioni.
Al 37’ un sussulto del Grazzanise con Giusti che spara alto a volo sembra essere l’ultimo segno di vita di una squadra che non ha più benzina in corpo. Si arriva così al 47’ rassegnati alla sconfitta quando Del Vecchio raccoglie da trenta metri un pallone proveniente dalla difesa avversaria e colpisce con quanta forza gli rimane. Il tiro teso si insacca nell’angolo destro della porta di Maestoso. Ma non è finita. Sulla ripresa del gioco gli ospiti colpiscono la traversa un attimo prima del triplice fischio mentre qualche giocatore si lascia andare per terra stremato.
Gara, dunque, combattuta fra due squadre non disposte a perdere su un campo duro e polveroso e con tutti gli ingredienti delle partite vere: gol, ammonizioni ed espulsioni.

REAL GRAZZANISE: Perillo, Ravo, Scuteri (Giusti), Colonna, Del vecchio, D’Agostino, Di Bona, Barbaro (Cantiello) Parente A., Monti (Mattiello); Parente L.;
COMPRENSORIO MARIGLIANESE: Maestoso, Russo, Pignatelli, La Cava, Passariello, Campanile, Canditone (De Maio), Tascone, Germano, Di Falco (Cofano), Baodvin (Vassallo). Panchina: Mango, Migliaccio, Vallefuoco, ,

Reti: 2’ e 34’ Parente A. (Real), 40’ Canditone (C. Mar.), 46’ Vassallo (C. Mar.) -2 tempo: 20’ Pignatelli (C. Mar.), 46’ Del Vecchio (Real)
Ammonizioni: Per il Real: Barbaro, Monti, Del Vecchio; per il C. Mariglianese: Pignatelli e Russo
Espulsioni: D’Agostino (Real)

frates

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout