Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > L’Unione trova l’accordo sui nomi dei candidati: lista pronta

L’Unione trova l’accordo sui nomi dei candidati: lista pronta

Ognuno dei 3 gruppi ha espresso 4 nomi. Stabilito anche programma comune

giovedì 30 aprile 2015, di Peppe Florio


GRAZZANISE – L’Unione trova l’accordo sui candidati, con 4 nomi espressi da ognuna delle 3 liste convolate in questo accordo a tre, che molto ha fatto discutere. 3 gruppi con 3 storie per molti aspetti diverse e che, fino a qualche mese fa mai si sarebbero immaginati insieme, e non soltanto perché, appena nel 2010, Gravante era assessore di maggioranza e Vaio e Raimondo sedevano tra i banchi di opposizione. Basti pensare che, lo scorso 23 gennaio, la lista “Terra nostra” (per la quale era candidato a sindaco Vito Gravante), tramite il proprio portavoce annunciò alla nostra testata di "escludere ogni possibilità di trattative e di alleanze con le varie aree nate dalla scissione di Nuovi Orizzonti (Giuseppe Raimondo, Marcello Vaio, Paolo Parente e lo stesso Federico Conte) e con Enrico Parente”. In poco più di 3 mesi la situazione si è trasformata, portando alla fusione di “Terra nostra”, “Costruiamo il futuro – Giuseppe Raimondo sindaco” e “Il volo – Marcello Vaio sindaco” in “L’Unione”, con Vito Gravante in testa.

Quanto al programma, che dovrà essere consegnato nelle prossime ore, non pare siano sorti particolari problemi nel fondere le 3 idee; rischio di contenziosi, invece, vi era per la scelta dei candidati (argomento che, purtroppo, generalmente viene ad assumere un ruolo preponderante rispetto alle idee e ai programmi), dato che ogni lista ha dovuto mandare a casa diverse persone, che già erano state inserite in elenco. Alla fine si è optato per 4 nomi a testa.

- da “Terra nostra”, oltre a Vito Gravante, quindi, confluiscono ne “L’Unione” Mario Cantiello (nel 2010 consigliere de “La Svolta”), Gabriella Parente (vicina a Virgilio D’Abrosca, nel 2010 assessore de “La Svolta”), Antonella Diana e Antony Pezzullo.

- da “Costruiamo il futuro”, invece, entrano in lista Giuseppe Raimondo (ex Psi, ora Pd, nel 2010 consigliere di opposizione con “Nuovi Orizzonti”, candidato con Gravante nel 2005), Teresa Cerchiello (segretaria – o ex, dipende da punti di vista – del locale Pd), Giovanni Parente e Carmine Fava.

- da “Il volo”, arrivano in lista Marcello Vaio (Ncd, nel 2010 consigliere di opposizione con “Nuovi Orizzonti”, nel 2005 candidato contro Gravante), Angela Simone, Benito Palazzo (ex vicesegretario provinciale de “La Destra”, nel 2010 primo non eletto de “La Svolta”) e Domenico Zampone. La strada dell’alleanza non ha messo d’accordo tutti nel gruppo Vaio, che ha assistito a degli allontanamenti, tra cui quello di Angelo Abbate, confluito in Nuovi Orizzonti.

In base a quali competenze ed esperienze sono stati scelti i candidati?
Gravante: Sono stati scelti in base alla distribuzione territoriale. Siccome eravamo 3 liste diverse poi confluite in una, non so con esattezza Raimondo e Vaio che criteri abbiano usato per selezionare i propri candidati per l’Unione.

Peppe Florio

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout