Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Salute > Coronavirus - Appello del Commissario Prefettizio Dr Aldo Aldi

Coronavirus - Appello del Commissario Prefettizio Dr Aldo Aldi

venerdì 20 marzo 2020, di redazione


Grazzanise - Pubblichiamo l’appello del dott. Aldi apparso oggi sul sito del Comune

Se stiamo tutti a casa il coronavirus si ferma !

Cari cittadini di Grazzanise,sul territorio nazionale i positivi al coronavirus crescono nella misura di circa 4.500 al giorno; nella Regione Campania di 605. Poiché’ sono dati in progressivo aumento, occorre assolutamente invertire la tendenza (a Bergamo non ci sono più posti per i morti...) .

A tal fine è necessario NON USCIRE DI CASA. In Cina, con ferrei controlli, si è giunti a 0 contagi in pochi mesi.Il presidente della Regione Campania ha chiesto ed ottenuto l’ intervento dell’esercito, mentre il Governo si accinge ad introdurre regole ancor più severe.

I cittadini di Grazzanise che ancora sottovalutano il problema devono sapere che il coronavirus, oltre che essere contagioso, PUO’ ESSERE subdolamente ASINTOMATICO, nel senso che può contagiare anche senza il manifestarsi dei sintomi.

In buona sostanza ciò significa che, se usciamo, anche nei casi di necessità, potremmo venirci a trovare accanto a persone apparentemente sane ma positive al virus e rimanerne inconsapevolmente contagiati.

Uscire senza motivo integra peraltro il reato di cui all’art. 650 cp, se non quello ancor più grave previsto dall’art 452 cp.

Perciò l’unico vero gesto di responsabilità che ciascuno di noi deve fare in questo momento è quello di

"NON USCIRE DI CASA "

ovvero uscire solo per motivi di lavoro, di salute, di necessità, nel rispetto del distanziamento di 1,50 mt e del divieto di assembramenti.

In proposito mi sono state segnalate criticità davanti agli studi dei medici di famiglia e, nei primi giorni del mese, davanti agli uffici postali.

Dai primi non dovrete più andare per il ritiro delle ricette.

Vi informo infatti che un’ ordinanza della Protezione Civile Nazionale appena emanata ha introdotto la ricetta dematerializzata, che consente " via email o per telefono " di ricevere dal medico di famiglia un numero da portare poi in farmacia per l’acquisto dei medicinali occorrenti.

All’ufficio postale raccomando di recarsi solo se strettamente necessario ed in modo scaglionato (non tutti nei primi giorni del mese) e comunque, nei casi di necessità, mantenendo la distanza di 1,50 mt e nel rispetto del divieto di assembramenti.

Vi informo, a tal proposito, che Poste Italiane ha reso noto che le pensioni del mese di Aprile verranno accreditate il 26 marzo per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una PostepayEvolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti direttamente dagli AtmPostamat senza bisogno di recarsi allo sportello. Per il pagamento allo sportello invece, lo scaglionamento avverrà su diversi giorni, dal 26 al 31 marzo per la mensilità di aprile, dal 27 al 30 aprile per la mensilità di maggio e dal 26 al 30 maggio per la mensilità di giugno.

Cordiali saluti.

Il Commissario Straordinario
Vice Prefetto
Dr Aldo Aldi

***

Sempre oggi il Commissario Prefettizio da diffuso un
AVVISO ALLA CITTADINANZA, AI MEDICI DI BASE, AI PEDIATRI DI LIBERA SCELTA E ALL’UFFICIO POSTALE

INVITA

al fine di evitare situazioni che possano creare occasioni di contagio, di creare assembramenti negli studi medici di medicina generale, negli studi di pediatri di libera scelta e negli uffici postali, a recarsi in tali luoghi solo ed esclusivamente per questioni di assoluta e comprovata necessità.
I medici ed i pediatri garantiranno la disponibilità telefonica ai pazienti che presentano sintomi influenzali così da evitare il più possibile che questi stessi pazienti debbano recarsi personalmente presso gli studi sul territorio o nei servizi sanitari come PS e Continuità Assistenziale".
I medici sono invitati ad organizzare gli studi in maniera tale da evitare ogni forma di assembramento anche attraverso la prenotazione telefonica della visita.
Invita altresì, i medici e i farmacisti del posto, ad implementare il servizio della ricetta dematerializzata con comunicazione al paziente dei codici da fornire in farmacia, tramite posta elettronica, comunicazione telefonica, SMS o qualsiasi applicazione per telefonia mobile che consente lo scambio di messaggi, evitando pertanto di recarsi di persona presso gli stessi studi;

RICORDA

ai fini sanzionatori, che il mancato rispetto delle misure di contenimento del COVID-19, poiché normate da Decreti ed Ordinanze, è punito ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale.

INCARICA

di vigilare su quanto indicato nel presente invito, la Polizia Municipale e la Protezione Civile Comunale, negli orari di apertura al pubblico dei MMG, dei Pediatri di L.S. e degli Uffici Postali.

DISPONE

che il presente atto venga pubblicato all’Albo Pretorio e sul sito dell’Ente e notificato alle farmacie comunali, ai Medici di Medicina Generale, ai Pediatri di L.S. e all’Ufficio Postale

Il Commissario Straordinario
Vice Prefetto
Dr Aldo Aldi

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout