Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Storia > Il Comitato di Provvedimento di Grazzanise - Parte III

Il Comitato di Provvedimento di Grazzanise - Parte III

domenica 9 agosto 2020, di redazione


(PARTE III)
La prima riunione del nuovo corso del Comitato, sotto la presidenza di Paolo Zito, avvenne il 14 dicembre 1862. L’adunata era dedicata all’elezione dei dirigenti, seguita da un discorso del Presidente di cui non c’è minuta. Ma sicuramente doveva trattarsi di un discorso di illustrazione degli scopi dell’Associazione e di incitamento agli ideali nazionali. Desta curiosità il fatto che erano previste due riunioni settimanali alle ore 24, evidentemente per sottrarsi a sguardi indiscreti.

Seduta del 14 Dmbre 1862
Presidenza Zito

Aperta la seduta il presidente invitò i soci a devenire alla nuova elezione dell’Ufficio di presidenza – al che tutti unanimi confermarono a presidente il Sig. Paolo Zito, a Vice presidente il Sig. Antonio Raimondo eleggendo a Secretario il Sig. Emilio Girardi ed a Cassiere il Sig. Petrella Mattia. Dopo un discorso, relativo alla circostanza, fatto dal presidente si è chiusa la seduta coll’avvertenza della riunione ordinaria ogni giovedì e Domenica alle ore 24.

Presidente: Paolo Zito
Segretario: Girardi

La riunione del 18 dicembre 1862 fu dedicata all’ammissione, mediante votazione a scrutinio segreto, del socio Vitaliano Raimondo. Dopo di che si passò all’esame di alcune questioni di pubblica utilità fra cui l’arginatura lungo il Volturno. Il segretario fu incaricato di redigere una bozza di protesta al riguardo e lo statuto della società. Né della protesta né dello statuto abbiamo documentazione. Il verbale non indica le motivazioni della prima e quindi non sappiamo se si tratti di onesta attenzione al pubblico bene o di difesa di interessi privati.

Seduta ordinaria del 18 dicembre 1862
Presidenza Zito

Aperta la seduta e fatto l’appello nominale si diede lettura del verbale di quella precedente, indi il presidente comunicò all’assemblea una domanda del cittadino Raimondo Vitaliano con cui chiede l’ammissione nella Società; fatta la votazione con metodo segreto, fu all’unanimità proclamato Socio effettivo.
Dopo varie discussioni su alcuni oggetti di pubblico bene, venne incaricato il segretario di redigere una protesta preparatoria concernente il progettato argine sul Volturno, nonché lo Statuto della Società.
Non essendovi altro a trattare si chiuse la seduta.

Presidente: Paolo Zito
Girardi

L’ultima assemblea dell’anno fu particolarmente importante per numero di argomenti trattati. Furono letti la protesta dell’argine e lo Statuto dell’associazione, venne accolto un nuovo socio, si decise di aderire all’iniziativa, partita da Genova, per l’acquisto di fotografie di Garibaldi sofferente a causa della ferita riportata in Aspromonte, si lessero per “ammaestramento” articoli di giornale e si stabilì di inviare una lettera al direttore del Popolo d’Italia (1) per attestare una esistenza già considerevole del Comitato.

Seduta ordinaria del 21 detto
Presidenza Zito

Fatto l’appello nominale e letto il resoconto della precedente tornata, il Segretario diede lettura della protesta preparatoria per l’argine la quale venne ritenuta per quando sarà d’uopo pubblicarla!
Lesse pure lo Statuto che venne approvato all’unanimità e confirmato. Passata indi ai voti la domanda di ammissione del cittadino Bisceglia Giuseppe – fu da tutti favorevolmente accettato.
Il presidente comunicò alla radunanza una lettera da Genova con cui si raccomanda la diffusione di fotografie rappresentanti il Capitano del popolo nel suo letto di dolore dovendo servire il ricavato pel lavoro patriottico. Dopo breve discussione fu stabilito di farne spedire n. 50 per ogni dimensione, riservandosi, o di restituirle, se sopravanzano, od acquistarne altre se mancano, coll’avvertenza di fare i pagamenti anche mensili, acciocché tutti possano concorrere.
Non essendovi altro a trattare si lessero alcuni articoli di giornali, fra cui un dispaccio della Gazzetta di Torino riguardante la riorganizzazione delle Società Emancipatrici nonché un periodo del Popolo d’Italia sullo stesso oggetto. In seguito a che si stabilì di indirizzare una lettera diretta al direttore di quest’ultimo giornale – facendogli conoscere che la Società dei Mazzoni si era, già da tempo, novellamente costituita od ampliata. La seduta fu chiusa senz’altro

Presidente: Paolo Zito
Segretario: Girardi

Nel registro di corrispondenza troviamo i riscontri epistolari sia per quanto riguarda l’acquisto delle foto sia per il Popolo d’Italia:

Al Sig. G.(?) Mosto Genova
E’ nobile e santa l’idea – ogni buon italiano dovrebbe far acquisto del ritratto di un uomo che si sacrifica per la patria – noi faremo il possibile per xxxarne in copia, e sarà nostro dovere, intanto speditene N. 60 per ogni dimensione e mensilmente avrete il ricavato – noi speriamo che ve ne chiederemo delle altre.
E’ inutile dirvi che la nostra Associazione fu ricostituita più estesa e che spera di non rimanere inoperosa.
Vi salutiamo
Zito B. G.(!)

*

il 21 del 63 [manca il mese] Sig. A. Mosto - Genova

Vi annunziamo recezione delle n. 65 fotografie cioè 1° 50 – 2° 10 – 3° 5 – spediteci con lettera del 17 corrente.
Vi salutiamo

Zito

*

Sig. Direttore del Popolo d’Italia
La preghiamo di inserire nel pregiato suo giornale la seguente dichiarazione:
Noi che non apparteniamo al pubblico che si preoccupa per le tentate riorganizzazioni della Società Emancipatrice, già da tempo prima degli allarmi della Gazzetta di Torino - xxx tentativi – abbiamo ricostituito la nostra patriottica Associazione dando anzi alla stessa un maggiore sviluppo ed estensione valendosi con ciò di un diritto che non si può due volte (calpes., cancellato) violare.

20 D.mbre 1862
f.to: P. Zito Presid.
A. Raimondo, V. Presid.
Girardi

Grazzanise 23 Gennaio 1862
Elenco nominativo dei compratori delle fotografie Garibaldi per fondo patriottico

NOTE:
(1) Il Popolo d’Italia è stato un quotidiano fondato nel 1860 a Napoli da Giuseppe Mazzini tramite Filippo De Boni e Aurelio Saffi.
Le immagini sono tratte da Wikipedia

frates

Articoli correlati:
Il Comitato di Provvedimento di Grazzanise - Parte II
Il Comitato di Provvedimento di Grazzanise - Parte I

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout