Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Sport > Coppa Campania: Il Real Grazzanise si impone anche al Mondragone ma non (...)

Coppa Campania: Il Real Grazzanise si impone anche al Mondragone ma non passa il turno

mercoledì 12 ottobre 2011, di redazione


Grazzanise - Partita vera quella di oggi 12 ottobre allo stadio Massaro tra il Real e il Mondragone Calcio per l’ultimo incontro del primo turno di Coppa Campania di Prima Categoria.
Le due squadre (in rossoblù i padroni di casa e in giallo gli ospiti) hanno disputato un incontro intenso, maschio, senza risparmio di energie per tutti i 90 minuti.
Partita anche dai due volti. A un primo tempo di netta marca locale con tre gol è seguito un secondo tempo in cui il Mondragone ha sviluppato una superiore mole di gioco arrivando a minacciare il pareggio.
Ma andiamo con ordine.

Il Mondragone Calcio aveva un punto in classifica grazie al pareggio interno col Fieramosca mentre il Real Grazzanise era reduce dalla vittoriosa gara contro la stessa formazione. Nessuna speranza di insidiare la leadership del Teverola a cui bastava un pareggio per qualificarsi al turno successivo.
Bene. Nessun tatticismo. Fin dal primo minuto le due squadre l’hanno messa sull’agonismo senza peraltro arrivare alla cattiveria.
La fisionomia della gara ha mostrato un Mondragone attivo ma mai pericoloso. I rossoblù, invece, sono sempre riusciti a fermare le azioni offensive degli ospiti e a ripartire in rapide e ficcanti manovre, grazie a una superiore agilità in attacco.
Già al 10’ il Real andava in rete con Parente L. che raccoglieva un cross dalla destra. Un minuto dopo era Parente F. che a tu per tu col portiere mandava alto.

La seconda marcatura arrivava al 24’. Era ancora Parente L. a infilare di precisione l’angolo sinistro della porta avversaria. Un passaggio dalla destra lo aveva trovato tutto solo appena dentro l’area.
Al 30’ Sessa lasciava partire un tiro senza pretese sopra la traversa. Anche sotto di due reti il Mondragone non si arrendeva e continuava a far gioco pur non minacciando il portiere di casa. Al contrario il Grazzanise quando si spingeva in avanti riusciva a creare pericoli. Era il momento del massimo agonismo del primo tempo col gioco spesso interrotto e falli ai limiti del regolamento. Era il 34’ quando finalmente il Mondragone tirava in porta. Ruberto, dopo essersi liberato di un avversario scoccava un tiro a rientrare senza esito.
Ma poi era ancora il Real ad avere una limpida occasione al 39’ con Parente F. Un minuto dopo, però, i locali segnavano la terza rete con Giusti che insaccava dalla media distanza. I rossoblù finivano in attacco: al 42’ Sessa tirava addosso al portiere dalla corta distanza e al 45’ un’azione ficcante si esauriva con un nulla di fatto.

I locali iniziavano il secondo tempo con D’Abrosca al posto di D’Agostino ma il Mondragone mostrava subito di non accettare il risultato. In effetti cominciava un monologo dei gialli che chiudevano il Real nella sua metà campo e macinavano azioni da gol. Il taccuino è pieno di annotazioni. Quasi ogni minuto la squadra domitia imbastiva un’azione pericolosa. Saliva in cattedra il n° 14 D’Angelo. Da lui partivano tutti i pericoli e in alcuni momenti la sua azione era devastante. Era una spina nel fianco destro della difesa del Real e Giusti e compagni avevano il loro da fare.
I continui attacchi dei gialli culminavano al 10’ nel gol segnato proprio da D’Angelo che raccoglieva un cross dalla destra, si liberava dell’avversario e tirava a parabola nell’angolo opposto della porta. Al 14’ Riccio tirava a colpo sicuro e colpiva la traversa. Al 19’ ancora D’Angelo si accentrava e lasciava partire un tiro che passava sotto il corpo del portiere.
Il 3-2 infondeva maggiore convinzione negli ospiti e metteva l’ansia nelle file del Grazzanise. Da questo momento in poi gli attacchi dei gialli si facevano incessanti con tiri che fallivano il persaglio di poco o erano deviati fortunosamente. Al 25’ gli ospiti colpivano la base del palo alla destra del portiere. Gli uomini di F. Lettera buttavano nella mischia le residue energie ma la vittoria arrideva al Grazzanise. Alla fine della battaglia le squadre si stringevano cavallerescamente la mano.

Il Grazzanise appare più debole rispetto all’anno scorso. Il Mondragone avrebbe meritato almeno il pareggio.

Le formazioni:
REAL GRAZZANISE: Perillo, Del Vecchio, Giusti, Di Bona, Cantiello, Ravo, Di Fraia, D’Agostino, Sessa, Parente F., Parente L. (12-Pensosi, 13-Caputo, 14-Tamburrino, 15-D’Abrosca, 16-Fusco, 17-Colonna, 18-Raimondo)
MONDRAGONE CALCIO: Migliore, Russo, Mirra, Riccio, Gallo, De Meo, Corvino, Tramonti, Regina, Ruberto, Storace (12-Aliperti, 13-Colarossi, 14-D’Angelo, 15-Iodice, 16-Mignacca)

Sono subentrati per il Real Iodice, Colarossi e Raimondo. Per il Mondragone D’Angelo, Colarossi, Iodice
Reti: 10’ e 24’ Parente L., 40’ Giusti, 10’ e 19’ del st D’Angelo

frates

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout