Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Cultura > Musica > Playmobil From Chernobyl in corsa per l’Heineken Jammin Festival

Playmobil From Chernobyl in corsa per l’Heineken Jammin Festival

lunedì 15 marzo 2010, di Giuseppe Tallino


Una musica puntellata da sano rock, caratterizzata da un sound che ricorda la old school ostracizzata ed estremizzata nella coeva inquietudine moderna: si tratta dei Playmobil From Chernobyl.

Una forte realtà musicale che dall’ottobre 2007 ha iniziato a smerciare in territorio provinciale e al di là dei confini casertani ottimi componimenti con validi live. Il gruppo composto da Mauro Mattei (voce-chitarra), Lucio Funk (basso), Stefano Frigiero (tastiere-seconda voce) e Salvatore delle Femmine (Batteria) è in procinto di pubblicare, con un’autoproduzione, il suo primo album (l’uscita è prevista per maggio) . Altro progetto in cantiere della band è quello di riuscire a partecipare all’Heineken Jammin Festival . Il gruppo infatti è inscritto ad un concorso, promosso dall’Heineken, che dona la possibilità di calcare il palco del Jammin Festival alle prime due band classificate ( per votare http://hjfc1.heineken.it/check-age.php ). Altra chance per i Playmobil di partecipare al festival è quella di essere scelti da una giuria tecnica tra i 28 gruppi partecipanti alla competition . – Ci crediamo. Ci speriamo – Queste le parole del bassista Lucio – Ci auguriamo che la gente ci sostenga. E’ una grande occasione per noi e per la provincia casertana.-

Controcorrente all’invasione commerciale del POP i Playmobil si affidano all’Elettronica. – Proveniamo da ambienti musicali eterogenei – ha spiegato Funk – Dal rock, dal metal, dal funk. L’elettronica ci ha permesso di sintetizzare le nostre personali inclinazioni artistiche. Amiamo far ballare la gente. -

Per una band nata nella nostra provincia è abbastanza difficile riuscire ad emergere – Siamo monopolizzati dall’house. I locali, i palcoscenici sono perlopiù riservati ai DJ che con le loro console portano tanta gente e richiedono un costo non elevato. Non viene più dato il giusto valore al musicista. – ha commentato Lucio – E logicamente le case discografiche non investono su gruppi emergenti come il nostro, soprattutto se andiamo controcorrente in un mercato inondato dal pop.-

Nonostante l’ambiente casertano, non eccessivamente fertile per i complessi emergenti i Playmobil continuano a far ascoltare buona musica. Il prossimo 10 aprile apriranno a Fratta Maggiore il concerto dei Righeira.

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout