Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Presentato il progetto di Polizia Locale Associata

Presentato il progetto di Polizia Locale Associata

Oggi conferenza stampa con la presenza dei primi cittadini dell’Unione dei Comuni Sud Ovest

giovedì 5 agosto 2010, di redazione


GRAZZANISE - E’ partito in questi giorni il progetto di Polizia Urbana Associata dell’Unione dei Comuni del Sud Ovest di cui i nostri lettori hanno avuto notizia da un comunicato del Comune di S. Maria la Fossa.
Stamane la presentazione in una affollatissima conferenza stampa nella sede dell’Unione a cui hanno partecipato i sindaci accompagnati dai rispettivi comandanti di P.M., un appuntamento organizzato, introdotto e moderato dal dott. Giuseppe Raimondo, nominato recentemente Direttore Generale dello stesso organismo.
L’incontro è servito a ribadire la volontà dei Comuni di mettere insieme le forze di P.M. per affrontare le problematiche inerenti il controllo del territorio, soprattutto in materia di sicurezza stradale e di difesa ambientale. L’organizzazione di tale servizio sarà nella responsabilità del Comandante della P.M. di Mondragone, Sciaudone, che avrà nei Comandanti locali i propri referenti.
Mettersi insieme – ha affermato il Presidente dell’Unione nonché sindaco di Cellole, Antonio Lepore – significa dare un segnale forte ai cittadini, di efficienza ed efficacia. Il primo impatto è più che positivo. Il progetto legalità – ha ribadito poi – ha senso se è supportato da altri progetti di sviluppo del territorio”.
Anche il sindaco di Castelvolturno, Antonio Scalzone, ha sottolineato la necessità di unire le energie soprattutto in considerazione dei gravi problemi che interessano il litorale domitio. Problemi che spesso “mettono in cattiva luce l’operato delle amministrazioni”.
E qui si è inserito un siparietto sul ruolo della stampa, che secondo alcuni dovrebbe seguire meglio le attività amministrative e secondo altri svolge “un ruolo prevalentemente denigratorio senza sapere quello che invece facciamo”.
Il sindaco di Grazzanise, Pietro Parente, da parte sua ha riconosciuto la diversità delle esigenze dei paesi dell’entroterra rispetto a quelli del litorale mentre il vice sindaco di S. Maria la Fossa, Salvatore Russo, in rappresentanza del sindaco impegnato in altra sede, ha espresso la soddisfazione perché “finalmente il CSO riesce a produrre un servizio

Ma una cosa sono i progetti e un’altra la realizzazione pratica, ovvero tra il dire e il fare… Ci hanno pensato i comandanti delle varie P.M. a ricordare ai politici che per realizzare quanto è nelle loro intenzioni c’è bisogno di moneta, non tanto sotto forma di straordinari ma soprattutto di incentivi. Con diverse articolazioni e sfumature il coro della P.M. ha battuto unanime sul tasto delle risorse, al che il Presidente dell’Unione ha tranquillizzato la controparte affermando che si troverà il modo per soddisfare le esigenze degli agenti.
Agenti, è stato più volte sottolineato, che offrono volontariamente la loro disponibilità. A tutt’oggi pare che siano una trentina coloro i quali si sono dichiarati disponibili. Tra questi non figurano, come reiteratamente affermato dal dott. Raimondo, i vigili di Grazzanise.

I problemi organizzativi da affrontare non sono pochi. Due comandanti, Di Nardo, di Grazzanise, e Mazzotta, di S. Maria la Fossa sono in procinto di lasciare il servizio. Diversi corpi hanno difficoltà persino ad organizzare i turni del servizio ordinario. E Il comandante della P.M. Di Sessa A., F. Rocco, ha detto che nel solo comune di competenza devono far fronte a un numero esorbitante (80-90 all’anno) di manifestazioni in presenza di una forza di poche unità.

Le convinzioni dei politici sembrano assolute, i dubbi di chi praticamente sarà chiamato ad operare sembrano altrettanto fondati, finora le speranze hanno la meglio sulle certezze e solo il futuro ci dirà se il progetto troverà effettiva ed efficace attuazione.
Forse è tempo di ripensare a un nuovo ruolo dell’agente di P.M. e a una organizzazione sopracomunale stabile e continuativa come, con accenti diversi, hanno auspicato i comandanti Di Nardo e Mazzotta.

Elenco dei presenti alla conferenza stampa:
Cellole: Sindaco A. Lepore e comandante Sivo
Castelvolturno: sindaco A. Scalzone e comandante Cassandra
Francolise: sindaco N. Lanna e comandante Riccardi
Mondragone: sindaco A. Cennami e comandante Sciaudone
Sessa A.: sindaco L. Di Meo e comandante Rocco
S. Maria la Fossa: vicesindaco S. Russo e comandante Mazzotta
Grazzanise: sindaco P. Parente, comandante Di Nardo e consigliere dell’Unione Vaio

Il regolamento della Polizia Locale Associata è visibile qui

frates

Portfolio

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout