Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > S. Maria la Fossa: Obiettivo rifiuti zero in strada e nelle (...)

S. Maria la Fossa: Obiettivo rifiuti zero in strada e nelle discariche

Tavoli tecnici e incontri su Ferrandelle, Parco Saurino e Ferraro

mercoledì 12 dicembre 2012, di Luigi Pezzera


Gli enormi sforzi con i quali il Sindaco Papa e l’amministrazione fossatara stanno affrontando la questione discariche sul territorio comunale pian piano stanno dando grandi risultati. Buone notizie infatti vengono dai fronti Ferrandelle, Parco Saurino 1 e 2, Ferraro 1 e 2, oltre che dai dati ufficiali della raccolta differenziata, nei quali Santa Mariua la Fossa appartiene a quel gruppo di comuni virtuosi che nel 2011 sono riusciti a superare la soglia del 50%.

Sul fronte Ferrandelle, l’amministratore unico della Gisec, Donato Madaro, ha fatto sapere che entro la fine del prossimo anno il sito di Ferrandelle sarà completamente svuotato delle oltre quattrocentomila tonnellate di rifiuti che sono state "abbandonate" li a seguito della grande crisi dei rifiuti del febbraio del 2008. Un risultato che il Sindaco Papa attribuisce all’"incessante lavoro dell’amministrazione comunale e alla mobilitazione attivata per non far calare il sipario sullo scempio di Ferrandelle, come gli interventi della RAI con trasmissioni di rilievo nazionale" dichiara Papa.

Sul fronte Parco Saurino, la conferenza dei servizi tenutasi presso il Ministero dell’Ambiente ha ridato fiducia circa la bonifica integrale delle discariche di Parco Saurino 1 e 2. Alla presenza dei rappresentanti della Regione Campania, della Provincia di Caserta, del Sindaco Antonio Papa, del Consorzio di Bonifica del Basso Volturno e dell’Arpac, sono state prese in considerazione alcune prescrizioni dettate dall’ARPAC stessa e dall’ ISPRA, con l’impegno di pubblicare il bando di gara già prima della fine dell’anno evitando così la perdita del finanziamento che ammonta a circa 10 milioni di euro.

Sul fronte Ferraro, ieri presso l’assessorato all’ambiente della Regione, si è tenuto un incontro sulla rimozione definitiva dei rifiuti che insistono nelle discariche in località Ferraro 1 e 2, ai confini con il territorio di Grazzanise, il cui iter è stato completato e si dovrà solo decidere dove trasportare i rifiuti RSU.

La bonifica delle aree adibite a discarica e un’alta percentuale di raccolta differenziata fanno di Santa Maria la Fossa il fiore all’occhiello del Basso Volturno in termini di perfetta funzionalità ed efficienza della macchina amministrativa.

Luigi Pezzera

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout