Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Cultura > 2^ Giornata Annibalica in Campania e Molise domenica 28 aprile (...)

2^ Giornata Annibalica in Campania e Molise domenica 28 aprile 2013

martedì 23 aprile 2013, di redazione


TREGLIA - Domenica 28 Aprile 2013 (dalle ore 9:00) si svolgerà a Treglia di Pontelatone la Seconda Giornata Annibalica in Campania e Molise, che consacra l’ingresso del Comune di Pontelatone e del Gruppo Archeologico Trebula Balliensis nella Rotta dei Fenici, Itinerario del Consiglio d’Europa, che consentirà una maggiore conoscenza della storia e delle vicende che videro Annibale, i Sanniti e i Romani come protagonisti, in lotta per il controllo dell’Antica Trebula Balliensis, la città ritenuta la Pompei dei Sanniti, e la Campania tutta.

L’evento è particolarmente importante per il lancio del turismo culturale in un territorio verde e ricco di eccellenze archeologiche, monumentali, paesaggistiche e, non ultime, enogastronomiche.

La giornata si aprirà alle ore 9 con il saluto del Sindaco di Pontelatone Dott. Antonio Carusone, la cui amministrazione ha fortemente creduto nella necessità di garantire un futuro al territorio, tutelandolo grazie all’investimento nel Parco Archeologico. Porterà il saluto ufficiale del Comune di Tuoro sul Trasimeno Lorenzo Borgia, vicesindaco del Comune capofila del Cammino d’Annibale.
La precedente edizione della giornata già vedeva coinvolto il Comune di Tuoro, inaugurando una serie di incontri formativi e scambi culturali e progettuali, le cosiddette "buone prassi".


Porteranno il loro saluto il Presidente del Gal Altocasertano Dott. Ercole De Cesare, il Presidente dell’Istituto Storico-Archeologico Campano Sannitico Dott. Giuseppe Monti, il presidente dell’Archeoclub di Falciano del Massico Dott. Ugo Zannini (Direttore del Museo Civico di Carinola), ed il Direttore regionale dei Gruppi Archeologici della Campania Luigi Sorrentino, con cui il G.A. Trebula Balliensis progetta da anni iniziative di volontariato sempre più a largo raggio.

La giornatà sarà introdotta e moderata da Valerio Caiazza, autore della riscoperta dell’eredità annibalica in Campania, che interverrà illustrando i percorsi di archeotrekking e le ippovie progettate con il comune nei luoghi ove passarono in armi e sparsero sangue le truppe di Annibale.
Doveroso il riferimento degli organizzatori a iniziative che hanno lasciato il segno quali Castra Hannibalis e la Prima Giornata Annibalica.
 Nel mezzo della mattinata avrà luogo una sessione scientifica in cui si discuteranno aspetti controversi anche alla luce delle recenti ricerche portate avanti dal territorio e dagli enti organizzatori. I relatori di tale sessione rappresentano l’eccellenza territoriale degli studi storici e topografici: aprirà il Prof. Giuseppe Guadagno (Docente Emerito dell’Univ. Di Salerno) che tratterà dal punto di vista storico la seconda guerra punica in Campania, mentre l’Avv. Domenico Caiazza (Presidente Centro-Studi sul Medioevo di Terra di Lavoro) ne esaminerà gli aspetti legati al Sannio e all’Antica Trebula.


All’insegna della tutela dell’ambiente e delle incontaminate risorse dell’Alto Casertano, interverrà l’Ing. Giuseppe Cerbone, Direttore Generale di Ferrarelle. Infatti la celebre azienda dell’acqua minerale ha messo in atto criteri di eco compatibilità e realizzato nell’area dello stabilimento La Masseria delle Sorgenti, ove vengono coltivati prodotti biologici. Centrale è infatti chiarire l’esigenza di sviluppare economia attorno agli attrattori culturali e ai prodotti d’eccellenza, per favorire una pulita economia che sia per natura antagonista a forme industriali di inquinamento.
 Non a caso seguirà l’intervento della Dott.Ssa Anna De Simone, Sindaco di Roccaromana e Presidente della Comunità Montana del Montemaggiore, che insieme al già citato Avv. Caiazza illustrerà la Rete Archeomedievale del Montemaggiore Trebulano, ovvero un accordo in cui i Comuni di Pontelatone, Pietramelara, Roccaromana, Riardo e Rocchetta e Croce si impegnano a creare una rete turistica tra di loro facendo perno attorno al Montemaggiore e mettendosi in diretta comunicazione con i grandi attrattori del territorio. Centrale sarà la partecipazione di Antonio Barone, Direttore della Rotta dei Fenici, che, dopo aver effettuato numerosi sopralluoghi a Trebula e nel territorio, farà si che le nostre eccellenze territoriali verranno lanciate in un circuito che coinvolge non solo gran parte d’Italia, ma bensì 19 paesi esteri.

Il Direttore della rotta infatti ha raccolto gli sforzi compiuti dal Gruppo Archeologico e dall’Amministrazione comunale nel corso degli anni e ha proposto alcuni disciplinari per garantire un’offerta turistica degna del territorio, riunendo le aziende produttrici dei prodotti d’eccellenza, che stanno formulando una raccolta dei cibi tipici del territorio, realizzati esclusivamente con materie prime del luogo, necessariemente fresche e seguendo la stagionalità. L’impulso di questo itinerario europeo che spinge la gente a solcare i mari e ad addentrarsi in stupendi luoghi spesso non noti ai più come meriterebbero, produrrà dei risultati grazie ad una meticolosa operazione di managment territoriale.
 Il Comune e il Gruppo inoltre relazioneranno quanto esposto alla Convention internazionale di Pula della Rotta dei Fenici.
 L’universalità della storia di Annibale, un uomo divenuto quasi un eroe mitico nell’immaginario collettivo, potrà spingere a conoscere e a riscoprire sentieri boscosi, verdi pianure e luoghi che videro popoli diversi e lontani scontrarsi fino alla morte. L’episodio più rilevante è quello del Callicola Mons, in cui Annibale sfuggì ad una trappola tesagli da Fabio Massimo il Temporeggiatore.

Il vino comparirà direttamente dall’Antichità: la Dott.SSa Laura Di Giugno proporrà un laboratorio degustazione del vino degli antichi, quello degli Otia di Capua. 

La giornata si chiuderà nella tarda mattinata con una degustazione offerta dalle aziende produttrici: salumi formaggi e altri prodotti culinari saranno accompagnati dal Doc Casavecchia, superbo vitigno autoctono i cui pregi saranno illustrati dall’ Enologo Antonio Di Giovannantonio.
 Le aziende che offriranno la degustazione saranno:

CASEIFICIO LA BARONIA

AGRITURISMO LE FONTANELLE

VITICOLTORI DEL CASAVECCHIA

VIGNE CHIGI

AZIENDA AGRICOLA RAFFAELE CAPUTO

AGRITURISMO LE CAMPESTRE

FATTORIA DIDATTICA LA CESA

BED AND BREAKFAST VILLA CRISTINA

RISTORANTE TIPICO PLINIUS


 Ulteriori notizie su: www.trebulaballiensis.org

Co. Sta.

Documenti allegati

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout