Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Camera: interrogazione di Taglialatela (FdI-AN) sul problema acqua a (...)

Camera: interrogazione di Taglialatela (FdI-AN) sul problema acqua a Cancello ed Arnone

giovedì 26 giugno 2014, di redazione


Interrogazione a risposta scritta 4-05201 presentata da TAGLIALATELA Marcello Giovedì 19 giugno 2014, seduta n. 249

— Al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare. — Per sapere – premesso che:
nei primi giorni di giugno 2014 il comune di Cancello ed Arnone, nel casertano, ha vissuto per l’ennesima volta la mancanza dell’acqua nei rubinetti, con gravi disagi alla popolazione domestica e alle attività commerciali;
nel territorio del comune non sono presenti pozzi d’acqua e gli abitanti dipendono dal rifornimento che arriva attraverso la rete idrica di Falciano-Cancello ed Arnone;
la realizzazione di tale rete idrica, tuttavia, risale agli anni cinquanta ed a causa della vetustà della struttura è soggetta a continue perdite con conseguente interruzioni del servizio di distribuzione dell’acqua, esponendo i cittadini della zona ad una situazione di pressoché costante carenza di approvvigionamento idrico;
inoltre, parte delle condutture idriche sono state realizzate in cemento amianto, sostanza altamente nociva che mette a rischio la salute di tutti gli utenti della rete;
di conseguenza, i cittadini sono costretti a comprare acqua in bottiglia sia per l’uso potabile sia per cucinare e lavarsi e hanno dovuto dotarsi di cisterne per l’accumulo al fine di sopperire ai momenti di mancanza dell’acqua, tutte soluzioni che comportano un costo aggiuntivo a carico degli stessi;
il comune di Cancello ed Arnone è a vocazione principalmente agricola, ma in molte aziende agricole l’acqua non arriva proprio perché la condotta non è in grado di servire l’intero paese;
nel gennaio 2014 il Consorzio idrico terra lavoro (CITL) che gestisce gli acquedotti e gli impianti idrici della provincia di Caserta, ha approvato il progetto esecutivo per i «Lavori di completamento dello schema idrico della Campania Occidentale, tratto Villa Literno – Cancello ed Arnone – Falciano del Massico», ponendo il relativo finanziamento a carico delle risorse economiche di cui al piano operativo regionale Campania sui fondi strutturali regionali europei stanziati per il periodo 2007-2013;
in seguito, il Consorzio Idrico di Caserta ha inviato lo stesso progetto al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare per il finanziamento –:
se risulti se siano mai state effettuate indagini e rilevazioni circa la eventuale presenza di sostanze nocive e/o tossiche nelle acque trasportate attraverso la rete idrica di Falciano-Cancello ed Arnone, ed in caso affermativo quali ne siano stati gli esiti;
quali urgenti iniziative intenda assumere al fine di fronteggiare la cronica carenza idrica nel comune di Cancello ed Arnone, e di quali informazioni sia in possesso in merito all’iter del citato progetto. (4-05201)

fonte: Camera dei Deputati

[su interessamento di Francesco Di Pasquale]

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout