Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Ingiurie su Facebook: Cerchiello chiede l’espulsione di Zito

Ingiurie su Facebook: Cerchiello chiede l’espulsione di Zito

Il dirigente accusato di aver offeso l’ex segretaria e Carlo Cerrito in un post

mercoledì 10 settembre 2014, di Peppe Florio


GRAZZANISE – Offese ed ingiurie su Facebook: è questa l’accusa con cui Teresa Cerchiello, ex segretaria del circolo locale del Partito Democratico e delegata provinciale democrat, chiede l’espulsione di Paolo Antonio Zito, dirigente del circolo dal 31 maggio scorso. In una richiesta indirizzata alla Commissione provinciale di garanzia del partito, al segretario nazionale Matteo Renzi, alla segretaria regionale Assunta Tartaglione e al segretario provinciale Raffaele Vitale, infatti, la brezzana esplica le proprie ragioni.

In un post dell’1 settembre – accusa la Cerchiello – Zito avrebbe offeso (senza nominarli) lei e Carlo Cerrito, membro della direzione provinciale del Partito, che la “accompagnava in una discussione con Franco De Michele (Responsabile provinciale dei circoli ndr) e Pasquale Stellato (vice del segretario provinciale Raffaele Vitale ndr)”.

Per l’ex segretaria, il dirigente andrebbe espulso in base alla sentenza n. 16712 della Prima sezione penale della Corte di Cassazione del 16 aprile scorso, in base alla quale non è necessaria l’indicazione nominativa dell’offeso, e per essere contravvenuto ai principi sanciti dal Codice Etico del Partito Democratico.

Bisognerà attendere la risposta dei 4 organi contattati, ma ciò che è già certo è che quest’ultima querelle non gioverà al risanamento della frattura tra le due anime della sezione che ci si poteva auspicare in vista delle elezioni comunali.

Peppe Florio

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout