Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Attualità > Un malvezzo molto “grazzanisano”: “O’’NCIUCIO”

Un malvezzo molto “grazzanisano”: “O’’NCIUCIO”

mercoledì 30 aprile 2008, di paparente


O’Nciucio è un malvezzo nazionale da cui Grazzanise non è immune, anzi sembra una delle “attività” preferite . Viene praticato in special modo in tre “occasioni” principali: il mercato, la messa e l’uscita davanti al bar (le prime due sono un esclusiva delle donne mentre la terza un esclusiva degli uomini).

Per parlar di esso vi racconto ciò: Ieri sera ( 29/04/08 ndr) giunge a casa un conoscente (non un amico, ma un semplice conoscente) che mi chiede se posso fargli la dichiarazione dei redditi visto che al bar gli hanno detto che mi occupo di ciò e dopo uno scambio di battute iniziali (chi sei, chi sono, a chi sei figlio ecc.) iniziamo a passare in rassegna tutta la documentazione fiscale che mi ha portato.

Mentre controllo “carte e cartacce” e parliamo di ICI, IRES e stress (le tasse fanno venire l’esaurimento nervoso), il mio interlocutore tira fuori prima l’argomento della politica (nazionale e locale) e poi inizia a parlarmi di vizi privati e pubbliche virtù. Ad un certo punto gli faccio notare che uno dei “fatti” raccontati è alquanto inverosimile evidenziandogli alcuni elementi oggettivi a conforto della mia tesi, ma lui ribatte: “Me l’ha detto mia moglie che l’ha saputo da………(persona molto apprezzata nel paese) e poi se ne parla anche davanti al bar…….in fondo voce di popolo voce di Dio…e poi voi che ne sapete …uscite poco nel paese….”.

Concludo la discussione e lo congedo dandogli appuntamento a fine maggio per il ritiro della documentazione….ritorno nel mio “studio” e mi fermo su un modello UNICO in bianco al riquadro “scelta destinazione 5 per mille dell’Irpef”….penso: “Che strani animali SIAMO noi uomini..pronti a donare l’8 per mille, il 5 per mille, a fare la carità visibile …….e restii a distribuire una parola di bene. Va bene la critica, va bene la satira…..ma lo “NCIUCIO” sulle falsità è pari ad un omicidio.”

Mi consolo guardando mia figlia più piccola che mi chiede di vedere un dvd di una favola e considero la sua età (quella dell’infanzia) quella più bella…quella in cui credi che dire una bugia fa crescere il naso…..

paolo parente

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout