Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Opinioni > Voltagabbana, Remissivi & Falsi Nuovi

Voltagabbana, Remissivi & Falsi Nuovi

sabato 13 febbraio 2010, di Giuseppe Tallino


Il ritorno al suo primo amore. Ecco come è stato liquidato da alcuni quotidiani il passaggio da oppositore a gregario-controllato di Vito Gravante. Un atteggiamento politico il suo alquanto evanescente. Prima Svoltista Spurgato , poi Oppositore sostenuto (forse in maniera non troppo decisa )dal socialista Raimondo, poi ancora co-fondatore del movimento Liberazione Democratica, comitato di salute pubblica dichiaratamente Anti-Svoltista, sciolto in seguito nel PDL; ed infine, ad un passo dalla strutturazione di una pesante alternativa, dopo aver mostrato il suo iniziale consenso, riservandosi di dare la conferma dopo aver parlato con i suoi amici: boom! LA SVOLTA.

Perché? Alcuni sostengono che sia stato “venduto“, altri manipolato dal suo Amico, che rientrerebbe (elemento contradditorio per la sagacia Parentiana, quindi da verificare meglio) nel pacchetto “Figliol Prodigo Svoltista”, altri ancora sostengono che quello di Gravante sia stato un atto dovuto perché non era giusto mimetizzarsi nella mischia per sostenere il giovane Conte.

Meravigliarsi? La mossa di Gravante è stata ponderosa, non compatibile con la naturale ma rara rettitudine morale, ma consona alla cittadina Grazzanisana. Perché cari miei non c’è cosa che accada in questo paese se non meritata e confacente alla gente che lo popola. Voltagabbana, Trasformista, Elemento Pindarico. Sono atteggiamenti periodici nell’ambito politico (ambito indubbiamente non puro e casto); in realtà ciò che fa paura è l’ascendente dispotico che esercita Enrico Parente su buona parte dei compaesani. Impaurito, l’attuale primo cittadino, immediatamente è passato al contrattacco pescando tra i suoi rivali un elemento di discreta forza, senza dover affrontare alcuna opposizione fra i baldi fedeli svoltisti. Tutti hanno accettato a capo chino la presenza di un uomo che in passato ha fatto loro guerra. La presenza di uomo che in caso di vittoria (quasi certamente) ricoprirà il ruolo di secondo (terzo se in summo loco poniamo Enrico Parente). Chi ha militato per tanto tempo servendo con attaccamento morboso il Sindaco non ha potuto rifiutare questa mossa (pena la ghettizzazione dalla cupella). L’ennesimo atto autocratico dopo la candidatura del figlio. Questa querelle dimostra come la forza del Dott. Parente sia inversamente proporzionale alla levatura politico-personale di chi egli stesso gestisce a mo’ di marionetta.

Per il resto? La Svolta corre con il vento in poppa. Enrico Parente ha ricreato una lista a sua immagine e somiglianza. I personaggi che la compongono sono esemplificazioni perfette, reali e schiette dei progetti che ha in mente il Dottore…

Sull’altro fronte, dopo i tira e molla tra Pdl, PD, Socialisti ed altri elementi elettoralmente rilevanti pare che l’intesa sia arrivata. Ai cittadini a quanto pare saranno offerte tre opzioni: Campi Stellati, Svolta, e la neonata Coalizione.

Al di là delle trame e delle strategie quello che preoccupa è la quantità inestimabile degli elementi presenti nel territorio che vanno ad accreditare le tesi della sconcertante ANTROPOLOGIA NEGATIVA. E’ vero che la politica ha la malsana necessità di basarsi sulla verità effettuale, sul “come è” e non sul “come dovrebbe essere”. Ma chi assiste con criterio svezzandosi dagli interessi, nota che il sistema locale è caratterizzato da una gestione autocratica del potere, da sostanze diametralmente opposte ai principi partitici, dalla “compra-vendita” di uomini che si scatarrano e si riacciuffano senza alcun contegno. Questi sono i “diktat vangeli “ che ostenta l’attuale amministrazione.

Giuseppe Tallino

 

3 Messaggi del forum

  • Voltagabbana, Remissivi & Falsi Nuovi

    16 febbraio 2010 19:37, di spartacus

    Dott. Gravante: novello Mastella in salsa paesana.

    Dio salvi Grazzanise........., se c’è.

    • Voltagabbana, Remissivi & Falsi Nuovi 17 febbraio 2010 09:15, di g.r.
      gravante nuovo mastella? Negli ultimi giorni abbiamo assistito a quanto siano legati alla poltrona alcuni personaggi:pezzera che fino a pochi giorni fa diceva di non volersi candidare ed ora invece dice di essere un promotore della grande alleanza,il segretario del pd che diceva di non volersi candidare una lista di cui era cofondatore invece ora è prontissimo a scendere in campo.purtroppo si sta rievocando la coalizione che portò vaio alla vittoria,con l’aggiunta della famiglia parente che allora combatteva vaio. Di mastella in giro se ne trovano tanti e per alcuni di loro le urne riserveranno sorprese amare perchè i voti di una volta saranno dispersi anche a causa della loro incoerenza politica e per la loro sete di potere,finalmente autoscompariranno e crescerà una nuova classe politica.
      • Voltagabbana, Remissivi & Falsi Nuovi 18 febbraio 2010 17:10, di avvocato Paolo Parente
        Adesso basta !!! Vero è che in politica è vero tutto ed il contrario di tutto, ma la menzogna non può nè deve passare come verità ! Caro gierre, la chiamo così (e me ne scuso) visto che non ha mai il coraggio di scrivere per esteso il suo nome, la critica è sempre ben accetta se pone delle questioni su cui riflettere e magari trovare nuove soluzioni, ma lei afferma cose non vere, e pertanto la invito a rettificare la sua falsa verità. La mia non candidatura nella lista Grazzanise Libera, era dovuta solo alla scelta fatta da Peppino, ovvero, quella di candidarsi sia come Sindaco di Grazzanise che come Consigliere Provinciale. Reputavo, e reputo tutt’ora, questo indirizzo non credibile agli occhi dei cittadini e pertanto comunicai la mia scelta, invitando più volte Peppe a recedere da questo comportamento: questo lo sanno tutti, anche le pietre, solo lei, evidentemente avulso da certi meccanismi o accecato dalla faziosità, fa finta di non sapere. Quanto a Raffaele Pezzera, che certo non ha bisogno del mio aiuto e della mia difesa, ha sempre sostenuto fin dall’inizio che avrebbe solo fatto parte di una grande coalizione: ed è proprio quello che è accaduto. Allora le chiedo, gierre, perchè non dice la verità ? Perchè si ostina a criticare ed a screditare persone che sono state corrette fin dall’inizio di questa avventura. Il mio candidato a Sindaco è stato solo Giuseppe Raimondo, e solo quando lui ha deciso di fare un grande atto politico, insieme abbiamo deciso di guardare avanti, a differenza di quanto fa lei. Quanto poi alla supposta riedizione della coalizione che appoggiò Vaio Sindaco, si vede che non ha buona memoria, in quanto molte sono le persone nuove che fanno parte della lista, a cominciare dai ragazzi di A.N., da Giovanna Perillo, ex assessore svoltista, da molti giovani che saranno candidati nella lista Nuovi Orizzonti, per finire poi, col nome di un candidato a Sindaco che all’epoca dei fatti, andava ancora alla scuola elementare !!! Infine, mi permetta di chiederle una cortesia: lasci stare la famiglia Parente, piuttosto parli della sua, anche perchè mai nessuna la nominerà. Perciò,caro gierre, prima di guardare la pagliuzza negli occhi degli altri, guardi la trave che oscura la sua vista e la sua capacità di critira serena e costruttiva, come si addice ad un vero commentatore. Ma questa è un’altra cosa, anzi un’altra mente.. la saluto avvocato paolo parente


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout