Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Opinioni > Diritto/dovere di cronaca e gogna mediatica

Diritto/dovere di cronaca e gogna mediatica

Quando l’astio e/o l’idea politica personale contrasta con l’etica professionale

lunedì 25 agosto 2014, di paparente


Le comunali si avvicinano ed è naturale per chi vive di politica iniziare a far rodare la propria macchina elettorale per non farsi trovare impreparato al gran premio delle elezioni amministrative.

Fatta questa premessa “motori-politica” (sperando che non si concluda ancora una volta con la safety car dello scioglimento), non sarà sfuggito ai lettori ( di quotidiani cartacei, rubriche on-line e quant’altro di simile) di Grazzanise che qualche giornalista e/o articolista del nostro amato paesello non riesce a trattenere il proprio astio personale (giustificato o meno che sia) contro questo o quel personaggio politico e spesso lascia palesemente trasparire il proprio credo politico, al punto tale, che le sue pubblicazioni fanno sorgere molte perplessità sulle linee guida della prossima campagna elettorale locale.

Oggi, il Manzoni troverebbe validi motivi per riscrivere il 5 maggio in versione comunale.

Il diritto/dovere di cronaca è sacrosanto ma la gogna mediatica gratuita è diabolica soprattutto se unidirezionale.

E’ vero che c’è chi crede che con il Rosso di sera (in realtà spesso è politicamente presente di giorno) buona amministrazione si spera ma c’è anche chi crede che senza il Rosso gli Orizzonti siano finalmente per davvero Nuovi.

E’ vero che c’è chi crede che con Senso Civico si possa dare il giusto "colore" al nostro paese, ma c’è anche chi crede che piuttosto che votare una coalizione fatta di/da "parenti" ritorna a votare un Parente.

E’ vero che c’è chi crede che la nouvelle vogue dei renziani di Grazzanise possa dare al PD locale la possibilità di realizzare ciò che sogna da una vita, ma c’è anche chi crede lo stretto Cerchiello di beghe in cui si è incuneato possa farli esplodere quanto prima.

E’ vero che c’è chi crede che bisogna aspettare dove Vaio il resto della politica per comprendere la giusta Vena (V maiuscolo ...V di Vi... ) della prossima partita elettorale, ma c’è anche uno zoccolo duro del corpo elettorale che continua a guardare le stelle o meglio Campi Stellati.

Ogni opinione (spesso gli scritti dei giornalisti/articolisti esulano dal diritto/dovere di cronaca e diventano semplice opinione personale) può essere condivisa oppure contestata ma l’etica professionale di chi esercita o voglia esercitare il mestiere di giornalista impone un minimo di giusta imparzialità nel parlare di fatti e/o persone.

La prossima campagna elettorale non sta nascendo sotto buoni auspici .......eppure sono oltre 30 anni che........I HAVE A DREAM:

- un confronto (sulle idee ed i progetti per risollevare il paese e non la solita cantilena sui disastri delle amministrazioni precedenti) all’americana tra i vari candidati in pubblica piazza con tutto il popolo presente e senza che ci siano "barzellette/liti" da "far uscire" Grazzanise in Tv........

paparente

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout