Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Religione > 50 Giovani da Grazzanise a Loppiano

50 Giovani da Grazzanise a Loppiano

mercoledì 2 maggio 2007, di kore

50 giovani grazzanisani il 1 Maggio in Toscana. Una giornata, una tappa, per attraversare la “notte dell’umanità” con la luce di un ideale capace di risposte per l’oggi.

E’ questo il progetto dei giovani del meeting del 1 maggio di Loppiano, edizione 2007, intitolato “Raggi di luce oltre l’oscurità”, al quale hanno partecipato 5.000 giovani dall’Italia e da diversi Paesi europei. Tra questi, anche i nostri “fab fifty”, che grazie a padre Francesco Monticelli, parroco dell’ Annunziata, che ha gratuitamente messo a disposizione dei suoi animatori e di quanti fossero interessati un pullman, hanno rappresentato Grazzanise a Loppiano, la prima cittadella internazionale dei Focolari, sull’altopiano ad ovest del comune di Incisa in Val d’Arno, a 20 chilometri da Firenze.

Fu nel ’62 che Chiara Lubich, fondatrice del movimento cattolico dei Focolari, ebbe la prima intuizione e immaginò una cittadella che avrebbe dovuto incarnare la legge evangelica dell’amore reciproco, avendo in sé gli elementi di una città moderna: case, chiese, negozi, campi per lo sport, posti di lavoro, industrie, scuole. Oggi la cittadella conta circa 900 abitanti: uomini e donne, famiglie, giovani e ragazzi, sacerdoti e religiosi di 70 nazioni dei cinque continenti. La città, che accoglie ogni anno 40.000 visitatori, è divenuta punto d’incontro tra popoli, culture e fedi religiose, un cantiere sempre aperto per sperimentare che l’unità tra uomini, gruppi e popoli è possibile.

In 37 anni di 1° Maggio sono passati da qui 150.000 giovani, e altri 5mila sono attesi per oggi: non solo provenienti dal movimento dei Focolari, pur saldamente radicato nel nostro territorio grazie a degli instancabili operatori che da anni si prodigano per farlo conoscere, ma anche, e soprattutto, come nel caso dei 50 grazzanisani partiti ieri, giovani fermamente convinti “che una giornata come questa segni una tappa nel favoloso programma di vedere un giorno quella fraternità universale che è la soluzione di tutti i gravi problemi del nostro territorio, prima, e dell’intero pianeta, poi”.

Un 1° Maggio decisamente diverso dai soliti, che alle scampagnate e alla goliardia, aggiunge quel pizzico d’impegno e di riflessione che non guasta mai.

Portfolio

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout