Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Lettere in Redazione > Stranezze della numerazione civica a seguito del censimento

Stranezze della numerazione civica a seguito del censimento

mercoledì 19 ottobre 2011, di redazione


Grazzanise - Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un cittadino di Brezza:

"Salve,
ho provato a cercare sul sito "numerazione civica", ma con esito negativo e allora ho deciso di scrivervi per esporvi la mie perplessità riguardo all’argomento, non si sa mai, può darsi che ci siano anche altre persone che vi abbiano esposto le mie stesse perplessità, inducendovi a fare un bel articolo a riguardo.

In questi giorni è iniziata la nuova numerazione civica e personalmente non ho ancora compreso i criteri utilizzati per rinumerare i civici, dando un occhiata veloce su internet ho trovato dei criteri ben definiti.

Mi chiedo questi signori l’hanno letta la documentazione?

In via Graziano a Brezza, la numerazione era superiore al numero 25, con la nuova numerazione si arriva ad numero 12 come è possibile che un ditta esterna si arroghi il diritto a sopprimere tutti questi numeri civici? in base a quali criteri?

Ci sono due cortili che affacciano sulla via Graziano, in cui abitano diverse famiglie, prima ognuno aveva il proprio civico, adesso che sono stati soppressi come farà l’ufficio anagrafe a fare i cerificati di residenza?

Secondo la legge i residenti possono richiedere una ulteriore rinumerazione 8/a-1 ecc......ecc...... a spese dei residenti stessi.

Forse è questa l’intenzione per poter recuperare i soldi già spesi per i supporti??

Che dire, forse a Grazzanise si va in deroga a tutto anche al D.P.R. 30-05-1989, n.223 art 23/42/43 e probabilmente gli amministratori risponderanno "non ci sono i soldi", ma forse in realtà non hanno studiato.

Meglio prenderla con ironia....

Cordialmente saluto.
un vosto lettore"

Giriamo le domande all’ufficio tecnico del Comune o a qualche amministratore di buona volontà. Ma dubitiamo fortemente di ricevere risposta. Invitiamo, comunque, i lettori a segnalarci altre situazioni poco chiare riservandoci di tornare sull’argomento. Intanto, per completezza, riportiamo il testo dell’art. 42 del DPR citato dall’autore della lettera:

Art.42
Numerazione civica
1. Le porte e gli altri accessi dall’area di circolazione all’interno dei fabbricati di qualsiasi genere devono essere provvisti di appositi numeri da indicarsi su targhe di materiale resistente.
2. L’obbligo della numerazione si estende anche internamente ai fabbricati per gli accessi che immettono nelle abitazioni o in ambienti destinati all’esercizio di attività professionali, commerciali e simili.
3. La numerazione degli accessi, sia esterni sia interni, deve essere effettuata in conformità alle norme stabilite dall’Istituto centrale di statistica in occasione dell’ultimo censimento generale della popolazione e alle successive eventuali determinazioni dell’Istituto stesso.

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout