Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Cultura > Capua, 23 febbraio: convivio filosofico tra miti zodiacali, giochi e (...)

Capua, 23 febbraio: convivio filosofico tra miti zodiacali, giochi e foto

mercoledì 19 febbraio 2020, di redazione


In occasione del Carnevale di Capua, si fa più che mai festoso il XIV festival-laboratorio palascianiano di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia "L’idea dell’uomo", che da novembre allieta l’agro capuano con la riproposizione delle migliori lezioni-spettacolo di Marco Palasciano del decennio 2009-2019.

La puntata n. 7 si terrà – come sempre a ingresso gratuito – domenica 23 febbraio alle ore 18.45, a Capua, in una sede misteriosa poco fuori del centro storico, per chi teme la calca carnevalesca, con comode possibilità di parcheggio. L’ubicazione precisa potrà essere conosciuta dalle persone interessate anagrammando il sintagma «Centro d’onni amor, onni amor!», oppure contattando l’Accademia Palasciania con un messaggio al 347*******, sostituiti gli asterischi col numero risultante dal moltiplicare il codice dell’asteroide Takeshima per l’anno in cui fu arrestato Dostoevskij.

L’incontro consisterà nella replica di "Gods and Godzillas. Sopra l’è Pan capricorno e campa, sotto la Trinacria Tifone crepa"– una lezione-spettacolo tratta dal festival-laboratorio "Encyclopædia Cœlestis" (2014), dedicato alle Muse e allo Zodiaco – e in una cena comunitaria (con buffet in modalità ognuno-porta-qualcosa), sfociante in festino di Carnevale sia pure senza maschere, a parte quelle che eventualmente si useranno nell’inclusa sessione di laboratorio teatrale.

Inoltre il fotografo Salvatore De Maio farà dei fotoritratti gratis, con tanto di cavalletto e di fondale, a chiunque gradirà partecipare a un suo progetto di mostra.

Di mostri, intanto, tratterà la lezione, che avrà per argomento iniziale la varietà dei modi – fuga, lotta, autodistruzione ecc. – in cui ciascuno di noi reagisce a ciò che di più negativo e oscuro ci aggredisce dall’esterno, o anche dall’interno; motivo ispiratore saranno le costellazioni dei Pesci e del Capricorno, connesse al mito dell’invasione dell’Olimpo da parte del mostro Tifone, allorché gli dèi per sfuggirgli inscenarono una sorta di Carnevale degli animali. Si ruoterà poi intorno alla costellazione del Sagittario, catasterizzazione del satiro Croto, fratello di latte delle Muse – concepite da Zeus e Mnemòsine sùbito dopo la disfatta di Tifone – e inventore, fra l’altro, dell’applauso, il cui suono introdurrà i giochi conclusivi: una messinscena improvvisata della Tifonomachia.

Per il programma completo de "L’idea dell’uomo" vedi il blog dell’Accademia Palasciania.

Co. Sta.

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout