Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > S. Maria La Fossa. Imu, Condono edilizio e Piano regolatore: (...)

S. Maria La Fossa. Imu, Condono edilizio e Piano regolatore: l’amministrazione informa i cittadini con un manifesto

domenica 6 maggio 2012, di redazione


Santa Maria la Fossa (Ce) – “A scanso di equivoci e ad onor del vero” è il titolo del manifesto che è stato fatto affiggere dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Antonio Papa.
L’esigenza è stata quella di informare la popolazione circa alcuni argomenti di ‘notevole importanza per la cittadinanza’, discussi nell’ultima riunione del consiglio comunale. Tre in particolare gli argomenti sui quali ci si sofferma: l’IMU; il la riapertura dei termini per l’integrazione delle domande già presentate di condono edilizio ed il piano regolatore.
Per quanto riguarda l’IMU: “Purtroppo – si legge nel manifesto – è stata introdotta questa tassa con una legge dello Stato; i proventi della stessa saranno ripartiti al 50% con il Governo Centrale”. E ancora “Questa amministrazione nell’applicazione delle aliquote imu coraggiosamente ha applicato il minimo possibile tenendo conto di tutti i risvolti applicativi della normativa che artatamente sfuggono solo alla comprensione dei consiglieri di minoranza, ma non certamente al cittadino bene informato, vista la notevole discussione che quotidianamente viene fatta sulla stampa e per televisione”.

Per quanto riguarda invece il condono edilizio l’amministrazione comunale fa sapere che: “Il Consiglio Comunale ha dato atto di indirizzo all’Ufficio Tecnico per procedere alla definizione entro il 31/12/2012 delle pratiche di Condono edilizio in giacenza al Comune, anche perché con le verifiche relative all’evasione fiscale sono stati notificati presso il Comune gli elenchi degli immobili fantasma che dovranno essere accatastati. Senza condono non è possibile donare, vendere, trasferire, richiedere mutui con la garanzia dell’immobile. Non si può accedere alle agevolazioni previste dal piano casa che non riguarda solo i fabbricati urbani ma soprattutto le aziende agricole, che nel nostro territorio sono tante. Solo una minoranza egoista può permettere che alcuni cittadini (la minoranza) hanno beneficiato del condono edilizio mentre altri (la maggioranza) non ne possono beneficiare”.

Infine per la materia di adozione di nuovo piano regolatore, l’amministrazione informa i cittadini che “Si è approvata la convenzione con il Comune di Grazzanise per l’approvazione della VAS in modo da rendere ancor più celere l’approvazione dello stesso e la sua adozione in Consiglio Comunale in tempi brevi. Il PUC è un grande strumento di sviluppo del paese che mira ad incentivarne l’economia”.

Co. Sta.

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout