Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Cronaca > Altra giornata di tensione a Ferrandelle

Altra giornata di tensione a Ferrandelle

Dura nota di De Franciscis

sabato 2 febbraio 2008, di redazione


E’ trascorsa un’altra giornata campale sul fronte dei rifiuti.
L’alba è stata salutata dai rintocchi delle campane, ’i sacri bronzi’ che per una volta, invece di salutare una giornata di festa hanno chiamato i cittadini alla protesta.
Per tutta la giornata sono rimasti i cumuli di immondizia sulla SP 333 sia a Grazzanise che a S. Maria la Fossa costringendo gli automobilisti provenienti dal litorale domizio a tornare indietro.
Alle scuole già chiuse ieri si sono aggiunti gli esercizi commerciali che hanno abbassato le saracinesche per una ordinanza sindacale, mentre un pullman faceva la spola tra il centro e la località Ferrandelle dove proseguono i lavori di preparazione del sito di stoccaggio. Qui si sono vissute ore di tensione con centinaia di agenti delle forze dell’ordine impegnati a fronteggiare uomini, donne e bambini in un braccio di ferro impari e disperato.
La giornata è trascorsa così sotto l’occhio delle telecamere di varie emittenti a registrare scene purtroppo già viste in altre zone vicine. In serata sono previsti altri incontri a livello istituzionale, in particolare tra i sindaci della zona e il Prefetto di Caserta.

Sempre in giornata il presidente della Provincia, De Franciscis, ha rilasciato una dura dichiarazione sugli scontri a Ferrandelle: "Chi fomenta le rivolte di queste ore a Santa Maria la Fossa e nel resto della Campania, aizzando gli animi contro il tentativo di restituire un minimo di normalità e di condizioni civili a questa terra, si sta macchiando di una grave irresponsabilità. Di una colpa, se possibile, grave almeno quanto quella di quanti hanno determinato quest’assurda emergenza. La storia li condannerà. E li condannano tutti i casertani perbene, che ogni giorno si rimboccano le maniche per fornire un contributo per uscire dall’emergenza e che hanno compreso che dietro tutto questo si nasconde il tentativo di pochi di condannare definitivamente questa terra ad essere ultima delle ultime".
Il presidente ha proseguito: "Ha ragione il responsabile ambiente del PD Roberto Della Seta quando dice che in Campania esiste una destra bifronte. Da un lato, a parole, esprime sostegno al lavoro di De Gennaro; dall’altro non esita invece ad alimentare - come le forze dell’ordine hanno già avuto modo di accertare - forme di dissenso che niente hanno a che vedere con il confronto e la protesta civile. Tutto questo è da condannare. Così come è da condannare l’evidente demagogia che si nasconde dietro ogni posizione espressa dai leader del centrodestra. Si vuol far credere alla gente che il Consiglio provinciale ha bocciato un ordine del giorno che proponeva una ipotesi alternativa a Santa Maria la Fossa quando, molto semplicemente, quella proposta era irricevibile. Non da parte mia né da parte della ancora una volta responsabile maggioranza di centrosinistra in Consiglio ma dal Commissariato per l’emergenza rifiuti, dal momento che eliminava il concetto di sussidarietà e di solidarietà verso altre aree che è proprio e solo dei momenti di emergenza. Invito i leader provinciali e regionali del centrodestra a mostrare un sussulto di responsabilità, fin qui inesistente, e a smettere di considerare l’emergenza di queste settimane come terreno di campagna elettorale. Non si fa il bene della nostra gente, non si fa il bene della Campania - ha concluso De Franciscis - I cittadini, nelle urne, sapranno giudicare anche questi atteggiamenti".

franco tessitore

Rispondere all'articolo

 

5 Messaggi del forum

  • il presidente della provincia ha pienamente ragione. La maggior parte di noi grazzanisani siamo rimasti a casa perchè non abbiamo capito che cosa voglia il sindaco veramente e qual’è lo scopo di questo macello, una cosa è certa non muoveremo un dito.

    Rispondere al messaggio

    • Grazzanise non ha bisogno di gente come voi..Statevene tranquillamente a casa..M R.

      Rispondere al messaggio

      • PERCHE’ MAI NON TI SEI OPPOSTO QUANDO LA CAMORRA SEPPELLIVA RIFIUTI TOSSICI E APRIVAVA DISCARICHE ABUSIVE- AVEVI PAURA??- ADESSO E’ TARDI!!!!! SIAMO GIA’ COMPROMESSI-IL DOP E IL DOC SONO UNA NOSTRA ILLUSIONE- MA NON CAPITE DOVE STIAMO VIVENDO GIA’ DA PARECCHIO TEMPO? VE LO DICO IO -SU UM’IMMENSA DISCARICA!!!

        Rispondere al messaggio

      • Grazzanise nn ha bisogno nemmeno di gente come il nostro sindaco, che travestendosi da finto eroe populista ha commesso,tra gli altri,un gesto di enorme gravità,tenendo anche in considerazione la carica che ricopre. Mi riferisco al "lancio" della fascia tricolore che tutta italia può vedere cliccando su you tube, il tricolore per me è sacro e nessuno può oltraggiarlo in questo modo.Mi meraviglia anche il fatto che tutti abbiano taciuto su questo episodio,che sebbene si sia verificato in un contesto particolare,quale quello delle proteste a ferrandelle,doveva cmq essere messo in risalto.Per lavoro vivo fuori Grazzanise,ma vi posso assicurare che vedendo quelle immagini mi sono vergognato di essere rappresentato da tali personaggi,per quei colori tanta gente ha dato la propria la vita,ha combattuto ed è morta per la Patria, ha difeso strenuamente la Bandiera Tricolare e nessuno ripeto nessuno può permettersi tali comportamenti.W L’ITALIA

        Rispondere al messaggio

  • Altra giornata di tensione a Ferrandelle

    4 febbraio 2008 08:57, di My Italy
    Vorrei sottolineare il fatto che in tutta la compania nessun sito ha mai accettato i rifiuti, non no stiamo dicendo che non vogliamo i rifiuti ma semplicemente che quantitativo che ha dichiarato De Gennaro. Basti pensare che in tutta la provincia di napoli era stato individuato un unico sito che doveva contenere 90.000 tonnellate, quello di Marigliano e questi hanno bloccato per un’intera settimana la nola-villa literno e l’autostrada A-30. Noi dobbiamo prenderci ben 350.000 tonnellate e starci pure zitti! A voi la scelta, voleta morire sommersi dai rifiuti! Io penso di optare per un’altra scelta, a mio malinquore me ne andrò da Grazzanise!

    Rispondere al messaggio


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout