Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Assemblea PD, un sasso nelle acque morte della politica locale

Assemblea PD, un sasso nelle acque morte della politica locale

Manifestazione diffusa in diretta streaming

domenica 13 luglio 2014, di redazione


Grazzanise - Sabato 12 luglio 2014 si è tenuta la prevista assemblea pubblica del Partito Democratico alla quale sono stati invitati esponenti e forze politiche locali per una disamina dei temi maggiormente sentiti in questo momento.
L’assemblea non ha dato (e non poteva farlo) delle indicazioni circa la tornata elettorale, peraltro riportata in avanti di altri sei mesi dal Governo, ma è servita a smuovere le acque di una politica un po’ troppo autoreferenziale e impantanata nei reciproci veti e nei piccoli giochi dietro le quinte.
Bene ha detto il segretario del Circolo PD, Rosario Ciliento quando ha affermato che bisogna superare gli interessi personali. Per questo, ha aggiunto, abbiamo chiamato a raccolta tutte le forze che hanno a cuore le sorti della città, per dare un senso al concetto di rappresentanza su cui si fonda il partito. Nessuna scaletta predefinita, ha concluso il neo segretario del Circolo, ma spazio aperto in cui ognuno possa parlare liberamente per gli interessi della collettività.
Precedentemente, Paolo Parente ha introdotto il dibattito affermando che il PD inizia la battaglia per mettere “un punto di non ritorno” rispetto alle vicende passate, ragionando di temi e problemi e dando un segno di discontinuità. Dopo i dirigenti del PD sono intervenuti vari esponenti della politica locale: Giuseppe Raimondo (“abbiamo perso i momenti delle vacche grasse”, non perdiamo altro tempo); Enrico Petrella, di Senso Civico (pista ciclabile, abbiamo già la nostra lista); Federico Conte, di Nuovi Orizzonti, il quale ha rivendicato una presa di coscienza della responsabilità di chi doveva controllare il governo della città la cui azione non è stata per vantaggi di parte ma per l’interesse di tutti. Egli ha rilanciato la proposta di un tavolo di confronto per il bene di Grazzanise.
Hanno parlato poi Benito di Stasio, esponente di una costituenda formazione politica, che ha esortato a non dimenticare la storia e la specificità del nostro territorio; Valerio Martellotta, del Forum dei Giovani (la politica deve dare il buon esempio); Giovanni Bertone (bene i grandi progetti ma attenzione alle piccole cose come la praticabilità dei marciapiedi); Raffele Pezzera, ex consigliere comunale, (evitare gli errori del passato, che da questa assemblea esca qualcosa di concreto); Pasquale D’Abrosca, del direttivo di circolo, che ha portato la sua esperienza di lavoratore costretto ad andar fuori che vede ancor più le carenze strutturali.
Dai vari interventi, dunque, è emerso un paese allo sbando, che si lecca le ferite dopo tante vicissitudini politico-giudiziarie e la speranza che esso risorga dall’immobilismo in cui è caduto.
Non c’è ancora la certezza che ciò accada nel breve periodo. Anche le forze non coinvolte negli eventi o che sono state all’opposizione hanno bisogno di rinnovarsi. “E’ difficile cambiare il modo di pensare di buona parte della popolazione di Grazzanise”, ha affermato F. Conte.
Un aspetto emblematico della situazione in cui versa il paese è quello della vivibilità degli spazi e della qualità della vita. Queste esigenze sono apparse qua e là nei vari interventi, segno che si tratta di argomenti molto sentiti. E segno che il discrimine tra le forze che aspirano al governo della città si deve giocare sulle cose concrete, quelle che determinano la vita della gente.
Se un piccolo segnale in questa direzione è riuscito a partire allora la manifestazione promossa dal circolo PD non è stata inutile.
Al termine dell’assemblea è stato eletto per acclamazione presidente del circolo Roberto Parente, che ha ringraziato promettendo il suo impegno nel segno della “ragionevolezza e collaborazione”.

La manifestazione è stata trasmessa in diretta streaming con la collaborazione del sito grazzaniseonline. Un primo esperimento che dai riscontri ottenuti sembra che sia andato molto bene. Chi ha perso la diretta e fosse ancora interessato può fruire della manifestazione cliccando qui.

frates

Portfolio

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout